Salta al contenuto principale

Siamo quello che facciamo

Siamo le nostre superfici: ognuna di loro. Lavorate a mano, tavola dopo tavola, le vediamo nascere dal tronco, intero, e trasformarsi. Impreziosite da colori e finiture artigianali, sono il risultato di suggestione e ricerca, perché ognuno dei nostri gesti riporta in superficie il valore del legno, rendendolo visibile agli occhi del mondo.

“Il legno è materia viva e lavorarlo è un omaggio alla bellezza della natura.”

La nostra storia si compie nelle scelte importanti, le sole che avremmo potuto definire nostre e che imparerete a riconoscere toccando una qualsiasi delle superfici Mardegan Legno. Perché ogni scelta, quando è sentita, lascia le sue tracce: sul legno più profondamente che altrove.

 

Giuseppe Mardegan
Fondatore di Mardegan Legno

Aria, acqua, legno, fuoco, metallo

La terra è il grembo delle foreste, l’acqua le nutre, il fuoco brucia gli scarti secchi del legno per fornire energia, il metallo intaglia le superfici. Nello stabilimento Mardegan Legno confluiscono tutti questi elementi, dando vita alla magia di un processo che comincia con il taglio del tronco e si conclude con la superficie finita.

Custodi dei segreti della foresta

Abbiamo tra le mani un patrimonio inestimabile. Il legno è materia viva. Al suo interno risuonano l’eco del mondo e il respiro delle foreste. Per questo scegliamo di avere la massima cura della sua ricchezza, custodendone segreti e bellezza.

Rispetto

Abbiamo rispetto del legno, sin dalla primissima fase di scelta della materia. Per la selezione degli alberi ci affidiamo al corpo forestale, sicuri di lavorare con chi  conosce a fondo la foresta e sa agire senza intaccarne equilibri e crescita.

Equilibrio

Ci sta a cuore l’equilibrio di un ecosistema così prezioso. Fa parte dei nostri compiti e della nostra idea di responsabilità restituire alla foresta ciò che la foresta dà.

L’origine dei gesti

Foreste e boschi, con la loro storia secolare e i loro cicli di crescita e rinascita, ci assomigliano. Siamo stati giovani, nati da un progetto desiderato con determinazione e da una passione molto forte. Come gli alberi siamo cresciuti, mettendo radici e rami, che oggi ci sostengono e ci fanno splendere.

Fatti a mano per amore del legno

La nostra azienda è nata in Ungheria per amore del legno. Per essere nel cuore delle foreste e respirare la stessa aria in cui nasce e cresce il miglior legno europeo, il rovere di Slavonia. A questa scelta d’amore non poteva che accompagnarsi il senso di responsabilità morale: fornire una selezione di superfici a partire da materia prima certificata, risultato di un processo che rispetta la vita di boschi e foreste. Osserviamo con attenzione questi principi e disponiamo della certificazione FSC® (Forest Stewardship Council) al fine di garantire il massimo controllo sulla sostenibilità della materia prima che offriamo.

logo fsc

 

Il pavimento firmato Mardegan Legno: garanzia, sicurezza, resistenza

Il legno è una materia importante, di valore e di pregio. Coerenti con i nostri principi e la nostra filosofia, abbiamo effettuato una serie di “test di resistenza” presso il Catas (centro ricerche e sviluppo e laboratori prove settori legno-arredi, ambiente, alimenti). 

 

Certificazioni

Abbiamo scelto di aderire alle norme legate al concetto di “legno legale” per le pavimentazioni UE 995/2010 e alle regolamentazioni riguardanti i criteri di valutazione di conformità, le caratteristiche e la marcatura del pavimento in legno finito EN 14342:2013+A1/2008. Oltre a questo, ogni pavimento in legno realizzato è corredato dalla “scheda prodotto” e dalla “dichiarazione di prestazione”, come previsto dalla norma UNI EN 13489 per i pavimenti prefiniti multistrato.

Maggiori dettagli sui test a cui abbiamo sottoposto le nostre superfici:

 

  • - Resistenza all’abrasione
  • - Ritenzione dello sporco
  • - Resistenza agenti chimici
  • - Resistenza alla luce
  • - Resistenza agli sbalzi di temperatura


Approfondisci

 

 

Superfici sicure e testate

ico certificazione
UE 995/2010
ico certificazione
EN 14342:2013+A1/2008
ico certificazione
UNI EN 13489

Cosa significano per noi larghezza e lunghezza mista

Ci occupiamo personalmente del taglio delle tavole. Per amore della natura, prestiamo attenzione a come e a quanto tagliare, per non sprecare in pochi istanti ciò che ha impiegato secoli a crescere. Per la stessa ragione, nel massimo rispetto del legno, suggeriamo la scelta di tavole di dimensioni diverse, così come il taglio le ha generate. Senza sprechi. Perché un pavimento con larghezze e lunghezze miste rappresenta prima di tutto una scelta responsabile, ma è anche il modo migliore per dare movimento e profondità a una superficie, esaltandone fascino e bellezza. Sappiamo tuttavia che alcuni progetti di allestimento e interior design richiedono una composizione di tavole di dimensioni uniformi: per questo motivo diamo la possibilità di scegliere, su richiesta, anche tavole a larghezza fissa.

Le selezioni

Durante il processo produttivo avviene una divisione minuziosa delle lamelle in tre principali tipologie chiamate “selezioni”. L’occhio allenato dei nostri esperti permette una precisa classificazione delle singole tavole sulla base del disegno che la natura ha operato.

Su ogni tavola osserviamo la presenza di diversi tratti e segni. Il passaggio del tempo, l’umidità e la temperatura lasciano incise nel legno impronte sempre diverse, simbolo che niente è definito e che la bellezza della natura risiede nella sua imprevedibilità e imperfezione.

La Natura è il primo autore delle nostre superfici

Selezione unica

È costituita da una ricchezza di materia e da una struttura del legno sempre variabile e per sua natura imperfetta. È caratterizzata da una fibratura mista, rigata, fiammata e ritorta, e dalla presenza di crepe aperte o stuccate, di piccoli fori e di alcuni nodi sani o gruppi di nodi dal diametro anche superiore a 40 mm. Sono inoltre percepibili delle differenze cromatiche, simbolo delle caratteristiche naturali e spontanee del legno stesso."

Selezione A

È costituita dalle parti più regolari del legno, caratterizzata da una fibratura dritta, obliqua e a fiamma tornante. Osservando questa superficie si può iscontrare la presenza di piccoli nodini o gruppi di nodini dal diametro non superiore a 10 mm. Le differenze cromatiche percepibili sono  dovute alle caratteristiche naturali del legno stesso.

Selezione B

È costituita dalle parti più ricche del legno, caratterizzata da una fibratura mista, a fiamma tornante o ritorta. È possibile notare la presenza di alcuni nodi o gruppi di nodi sani o attentamente stuccati, dal diametro non superiore a 40 mm e, alcune volte, la presenza di piccole crepe o piccoli fori. Le differenze cromatiche percepibili sono dovute alle caratteristiche naturali e spontanee del legno stesso.

Selezione mista A/B

È costituita dall’alternanza delle scelte A e B: la struttura della superficie è variabile non sempre perfetta. Può presentare sia le parti più regolari del legno, tipiche della selezione A, sia la presenza di nodi o gruppi di nodi appartenenti alla selezione B.

La scelta di un processo produttivo artigianale

Assemblaggio a mano

Gli strati sono assemblati a mano, le lamelle vengono incollate utilizzando colle viniliche atossiche. La pressa a caldo garantisce la stabilità del pavimento nel tempo. Una volta completato l’assemblaggio, si procede con il taglio e la profilatura delle tavole.

 

processo produttivo

Tavole lavorate a mano

Abbiamo scelto di dedicare ai nostri pavimenti tutta la nostra sapienza artigiana, per far emergere dalla ricchezza del legno il suo volto più intimo.

 

scopri le lavorazioni

Superfici tinte a mano

Sono le mani dei maestri artigiani che dipingono e che rendono ogni nuance unica, frutto di un segno d’autore, non riproducibile meccanicamente.

 

scopri le colorazioni